lunedì 8 settembre 2014

Rafting sul Brenta con i bambini

Avete mai pensato di fare rafting con i vostri piccoli?

Noi l’abbiamo fatto e ci siamo divertiti un mondo, tanto che Emma non appena è scesa mi chiesto “lo rifacciamo domani, mamma?”.

Di solito quando si dice rafting si pensa ad uno sport estremo, pericoloso e inavvicinabile dai bambini e invece NO! Negli ultimi anni le società si sono attrezzate e hanno studiato percorsi adatti anche ai bambini a partire dai 5 anni e vi assicuro che è davvero una bellissima esperienza!

Per la nostra prima avventura sull’acqua abbiamo scelto Ivanteam che propone itinerari sul bellissimo Brenta!

La loro proposta è davvero ampia e noi, dopo un paio di scambio di e-mail, abbiamo optato per la soluzione Easy, dove anche Emma sarebbe potuta venire senza problemi.

Ci si incontra al punto di ristoro delle Grotte di Oliero. Da qui, assieme ad una guida, si prende un sentiero lungo il fiume, Oliero prima e Brenta poi, e dopo una camminata di circa 20 min. si raggiunge il punto d’imbarco.

Ci hanno munito di gilet di salvataggio e di caschetto e la nostra avventura ha avuto inizio!

Ad ognuno è stata data una pagaia (anche a Sofia!) e al coro di 1,2, 3 il nostro gommone ha iniziato a scivolare sul fiume.


Rafting con bambini





E’ davvero entusiasmante, e rilassante al contempo, vivere il fiume dal di dentro, scenderne le rapide e venire “lavati” dagli spruzzi d’acqua.

martedì 2 settembre 2014

Siamo tornati

Eccoci qui.

Rientrati da una bellissima vacanza in Salento (passando per Abruzzo e Basilicata) che anche quest'anno ci ha incantato e ammaliato. 

Rapiti dalle spiagge assolate e dal mare cristallino, dai tramonti e dal cibo stuzzicante. 

Ma non abbiamo avuto neppure il tempo di metabolizzare il rientro che la routine ci ha subito fagocito. Immersi in clima autunnale per giunta. 

Posso oppormi?

Ecco solo per dire che questo blog non è abbandonato a se stesso, come potrebbe pensare chi passa per di qua. 

Durante quest'estate confesso che ho avuto la tentazione di mollare tutto, a volte mi sento schiacciata dalla troppa competizione che ormai c'è nel web... io, che curo questo blog da anni senza troppe pretese, ho la sensazione d'essere davvero in più … a volte. ma vabbè, sono pensieri che vanno e vengono. 

Comunque ho letto con moltissimo piacere i vostri commenti, vi verrò a trovare presto prestissimo, promesso! 

Intanto auguro a tutti un buon settembre! 

Ben ritrovati a tutti! :-) 




martedì 24 giugno 2014

I giocattoli cinesi sono pericolosi

Giovedì scorso Emma è tornata a casa raggiante. Appena mi ha visto mi ha mostrato la sua nuova bambola simil Barbie. 
Era felicissima perché gliel'aveva regalata la maestra.

Guardo questa bambolina e storgo il naso. La prendo in mano: è leggera come si fosse di carta velina, i vestiti poi sembrano simili carta.

Controllo: Made in China. 

Dopo 10 minuti (giuro!) Emma arriva da me con la testa di questa bambola in una mano e il corpo nell'altra. 

Riattacco la testa. 

Dopo altri 5 minuti arriva con un braccio. 

Riattacco il braccio. 

Dopo 15 minuti arriva con in mano l'altro braccio. 

Riattacco il braccio, di nuovo. 


Cavolo, ho detto, ma non è possibile! ma la maestra non poteva risparmiare questi soldi? 

Poi mi sono ricordata che, no, non era stata la maestra a comprare questi giochi, bensì un papà con i  soldi avanzati dalla cena dell'asilo. Magari in buona fede, magari per "ignoranza", fatto sta che in casa di molti bimbi sono entrati giochi PERICOLOSI. 

Ma perché si continuano a comprare giochi da pochi euro? perché non ci si rende conto che  se si compra una bambolina a 3 Euro questa non può essere un prodotto di qualità? 

martedì 17 giugno 2014

I famigerati compiti per le vacanze

Sofia: "Mamma 
Mamma: "Dimmi tata"
Sofia: "ecco  io non me la sento di fare i compiti 
Mamma: "Ma dai, fai solo una paginetta. oppure sfoglia il libro e vedi se c'è qualcosa che ti piacerebbe fare 
Sofia: "ecco preferisco di no".


Ok, facciamoci coraggio, mi sono detta.


Il fatto è che io non ho un grande dimestichezza con i compiti per le vacanze. 

O meglio, non mi ricordo assolutamente di aver avuto compiti per le vacanze alle elementari, ma mi ricordo benissimo che alle medie o alle superiori ne avevo talmente tanti che per finirli entro settembre dovevo iniziare a farli subito, praticamente dal giorno successivo la fine della scuola. 

Per quanto riguarda Sofia abbiamo ricevuto il libro dei compiti la settimana scorsa e non l’abbiamo ancora aperto. In teoria doveva aprirlo oggi … 

Il fatto è anche che durante le vacanze di natale di compiti le maestre ne avevano dati davvero pochi, in due mattine ce la siamo cavata e tutto è filato liscio come l’olio. A Pasqua invece le maestre non hanno dato proprio niente, ma è comprensibile, le vacanze di pasqua sono davvero brevi.

Ora questo libro è il primo effettivo libro del vacanze e quand’è che dovrebbe farli sti compiti? Al mattino? Da mart. Al ven. è impegnata ai centri estivi. Al pomeriggio? Ma chi si mette a fare i compiti alle 2 del pomeriggio? Al pomeriggio alle 5 quando vado a prenderla dopo il lavoro? Ma di sicuro se non fa troppo caldo siamo in giro in bici, se fa caldo siamo in piscina. Al sabato e domenica? Dico io: no grazie.

Ok, mi rendo conto che DOBBIAMO organizzarci. 

martedì 10 giugno 2014

Come inserire una linea tratteggiata sopra e sotto la barra orizzontale del menù in Blogger

A grande richiesta eccomi con un altro breve tutorial per modificare il menù di blogger o meglio come inserire una linea tratteggiata sopra e sotto il menù orizzontale come vedete qui nel mio blog. 








Dal menù a tendina dove trovate anche i post, i commenti ecc cliccate su Modello > Personalizza > Avanzato > Aggiungi CSS. 



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails