mercoledì 25 dicembre 2013

Buon Natale! [2013]

Auguriamo a voi e alla vostre famiglie un Natale sereno, 
con la gioia nel cuore e il sorriso negli occhi. 

Un abbraccio da tutti noi! 

Cinzia & Family 

venerdì 13 dicembre 2013

25 Storie di Natale - Cristina Bellemo

Questo è il libro che stiamo leggendo in questi giorni per prepararci al Natale imminente. 

Non posso a fare una recensione completa perché non lo abbiamo ancora finito ma ho pensato che qualcuno può essere ancora in tempo per procurarselo e leggerlo con i propri bimbi. 

25 racconti, uno per ogni giorno che precede il Natale, in cui la storia della nascita di Gesù, dall'annuncio dell'Angelo Gabriele a Maria, alla fuga in Egitto, ai Magi, si intrecciano con storie di vita quotidiana. 


mercoledì 11 dicembre 2013

Il mio negozietto su Etsy

Quando ormai anni fa ho iniziato ad appassionarmi di fotografia avevo una fissa (oltre a quella di capirci veramente qualcosa sugli ISO, ecc) e cioè imparare ad usare Photoshop. 

Ogni minuto libero lo usavo  per cercare tutorial per creare quel tale effetto, per imparare, applicare, smanettare. Quante ore rubate al sonno! 

Poi man mano che la mia tecnica fotografica migliorava (almeno un po') ho sentito sempre meno il bisogno di ritoccare le foto con photoshop ma questo non significa che l'ho abbandonato! 

NO!!! Anzi! ho scoperto le grandissime (e ancora al 90% per me inesplorate) capacità di PS per la grafica e ora è il mio fedele amico per creare tutta la grafica correlata alla fotografia, dagli annunci nascita ai biglietti invito di compleanno ai kit per le feste di compleanno delle mie bimbe!

Ho pensato perché non mettermi in gioco


lunedì 9 dicembre 2013

Ricette d’Autunno: Pasticcio con zucca e salsiccia


lasagne zucca e salsiccia ricetta


Ho già detto che amiamo la zucca? Ehm… forse si! 


Il suo gusto così delicato la rende davvero utilizzabile in moltissimi piatti. Noi facciamo soprattutto il risotto e la vellutata, ma questa volta ho voluto cimentarmi in qualcosa di diverso! 
Questo è il pasticcio (o lasagne) che ho fatto per un pranzo con amici, c’è chi ha fatto il bis! 

Anche se sembra laborioso fare una teglia di pasticcio non lo è. Una volta cucinati tutti gli ingredienti assemblarlo è davvero un gioco da ragazzi. 

Queste sono le dosi per 6 persone (teglia dimensioni 30 x 23 cm) 

Ingredienti 

1 confezioni di basta sfoglia velo Rana 
1 zucca (polpa circa 800 gr) 
1 Cipolla rossa di tropea dimensioni medie 
Grana 
2/3 salsiccie a seconda della grandezza 


venerdì 6 dicembre 2013

La magia della neve - Phyllis Theroux


Ryland Falls è una cittadina che non sembra nemmeno reale: le casette in legno, le lucciole nei prati, i salici che bagnano i loro rami nel laghetto, la montagna che incornicia il panorama pittoresco. 

Non succede mai nulla di eclatante e si sa sempre cosa aspettarsi in ogni situazione. Anche a Natale. Subito dopo il Ringraziamento tutti gli anni viene indetto il concorso per la Casetta di pan di Zenzero, si scelgono i bambini per il presepe Vivente, gli addobbi natalizi fanno bella mostra in tutte le case… 

Tutti gli anni, appunto, tranne quest'anno … 
Quest'anno gli adulti, tutti presi dalle loro preoccupazioni e dalla loro vita ormai sempre più frenetica, non hanno voglia di festeggiare: non vanno ai ricevimenti, le decorazioni rimangono negli scatoloni dell'Elwood's Market e Giovanni, il commerciante di alberi natalizi, non riesce a venderne nemmeno uno. 


martedì 3 dicembre 2013

Idee regalo per bambini: giochi originali e creativi [2013]


Eccomi anche quest'anno con il nostro - ormai terzo - appuntamento dedicato ai consigli sui giocattoli originali e creativi da regalare ai nostri cuccioli a Natale. 


Chi mi segue da tempo sa che dopo la nascita di Sofia ho scoperto il fascino senza tempo dei giochi in legno, ormai ne abbiamo parecchi a casa e vedo che non stancano mai.  



Giochi che di sicuro non trovate sugli scaffali dei supermercati e che faranno felici i vostri bimbi più di un giocattolo elettronico. Non demonizzo la tecnologia, a tempo debito arriverà anche qui (Sofia è molto incuriosita da I-phone, tablet per bambini ecc) ma per ora preferisco che le mie bimbe sviluppino la fantasia e la creatività con i giochi manuali e non attraverso uno schermo. 


Alcuni dei giochi  suggeriti di seguito Emma e Sofia li troveranno sotto l’albero, altri li hanno già ricevuti in occasione del compleanno, altri sono solo suggerimenti di prodotti di cui mi sono innamorata ma che non entreranno mai a casa semplicemente perché non c'è posto! Giochi oramai ne hanno davvero troppi per i miei gusti quindi ammetto che questa piccola lista è davvero frutto di lunghe ricerche. 

Adatti dai 5 anni 

 

le perline da stirare è un gioco non molto conosciuto ma stimola la concentrazione e la precisione. Oltre che la pazienza! Le creazioni sono davvero molto belle e alcune pure profumate! 








domenica 1 dicembre 2013

sabato 30 novembre 2013

Il Grinch - Dr. Seuss


Ho provato più volte a proporre a Sofia i libri del famosissimo Dott. Seuss: niente da fare, li abbiamo sempre letti una volta e poi basta. Quando li riaprivo li storceva la bocca e andava a prenderne un altro. Non le piace lo stile, non le piace il suo humor quindi non he no più presi … fino ad una settimana fa, in cui mi sono detta “riproviamoci”. 


Ho scelto, visto l’imminente Natale, il famosissimo Grinch e sorpresa sorpresa è stato amato fin dalla prima … rima!

Il Grinch è una creatura solitaria che vive a Chi-non-so.

Non si sa per quale motivo (ma forse perché aveva un cuore più piccolo di tre taglie) odiava il Natale, tanto amato invece da tutti i Non–so-chi (gli abitanti di Chi-non-so). 

Quell’anno il Grinch capì che non sarebbe riuscito a superare un altro Natale di canti e felicità e quindi ebbe un’idea splendidamente orrenda! Si veste da Babbo Natale e con una slitta va per le case dei Non-so-chi e ruba tutto! Ma tutto, tutto: gli abbobbi, le luci, regali e persino i rostacchini! 

domenica 10 novembre 2013

♥ 3 anni ♥





Mia piccolina, 

oggi compi tre anni. 

Auguri, dolce Emma! 

ti voglio un mondo bene

la tua mamma 




sabato 12 ottobre 2013

Piccolo Riccio Non vuole dormire - M. Loretta Giraldo

E' autunno e nel bosco c'è gran fermento.

Piccolo Riccio nella sua tana sta facendo i capricci. 

Perchè mai dovrebbe andare a dormire quando lui ha solo voglia di giocare, sempre sempre sempre? 

Esce dalla tana e va in cerca dei suoi amici per giocare a nascondino. 

"Piccolo scoiattoloooo?!??!?" urla Piccolo Riccio.

Piccolo Scoiattolo si affaccia all'uscio ma alla richiesta di Piccolo Riccio d'andare a giocare con lui risponde che non può: " Devo finire di raccogliere nocciole. tra poco arriveranno i giorni freddi e mi devo preparare per il grande sonno. Non vedo l'ora!".

Piccolo Riccio se ne va un po' deluso e un po' sconsolato. Va a cercare altri amici ma pian piano si rende conto che tutti, da piccolo ghiro a piccola biscia si stanno preparando per andare in letargo. Tutti sono contenti, solo lui continua a sbattere i piedi perché vuole stare sveglio e giocare. 


sabato 5 ottobre 2013

In Puglia con Valentina – Angelo Petrosino



Questo a tutti gli effetti è stato il libro della nostra estate! 

Quando a luglio abbiamo deciso che la destinazione delle nostre vacanze estive sarebbe stata la Puglia ho subito cercato dei libri per bambini per potere preparare le due fanciulle di casa al viaggio che ci aspettava. 

In Puglia con Valentina è piaciuto fin dalle prime righe.

Valentina è una ragazzina di 9 anni, vivace, spiritosa e soprattutto curiosa. 

Quando scopre che il migliore amico di gioventù del nonno vive in Puglia ma non lo vede da moltissimo tempo, propone al nonno di andare in Puglia e provare a cercarlo. 


Il nonno, prima dubbioso davanti a quella che gli sembra una mission impossibile, si lascia coinvolgere dalla vulcanica nipotina e partono alla scoperta di questa regione meravigliosa. 

Con Valentina, prima di partire, abbiamo prima avuto un "assaggio" di quello che ci attendeva: i sapori, e i profumi della cucina pugliese, l'accoglienza e il calore dei suoi abitanti, le curiosità, le meraviglie della costa e dell'interno, i trulli, Castel Del Monte e mentre eravamo lì rileggevamo le parti che più ci interessavano per capire per es. come sono costruiti i trulli o il significato dell'affascinante castello di Federico II di Svevia. 

giovedì 3 ottobre 2013

Come modificare i titoli dei gadget delle colonne laterali in un blog di blogger

Chiedo perdono se mi sono fatta attendere così tanto per questo post e vi ringrazio per la vostra pazienza!

Le indicazioni che trovate qui vanno ad integrare le istruzioni che trovate già in questo post.

Vi ricordo di nuovo di salvare il vostro template prima di apportare qualsiasi modifica.

Con questo codice CSS, che andrete ad inserire cliccando su Modello > Personalizza > Avanzato > Aggiungi CSS,  potete apportare un po’ di modifiche al titolo dei gadget della barra laterale del blog :














.sidebar h2
{text-align: center;
font-size: 13px;
font-weight: bold;
font-family: 'georgia' !important;
text-transform: uppercase !important;
}

text-align: center; => aggiungete questo testo per centrare il titolo del gadget 

font-size: definisce la grandezza del testo, variando il valore dei pixel variate la grandezza della scritta 

martedì 1 ottobre 2013

Bozza di menù settimanale

Come dicevo qui la mia intenzione è stilare un menù settimanale. 

Quando vivevo con i miei si sapeva esattamente quello che si mangiava ogni sera della settimana. Mia madre faceva i turni all'ospedale e sapere in anticipo quello che doveva fare per cena le facilitava non poco l'organizzazione domestica. 

Quando ho iniziato a vivere da sola e poi in coppia mi sono sempre rifiutata di seguire uno schema, volevo essere libera di scegliere giorno per giorno in base a quello che avevo mangiato a pranzo o all'ispirazione del momento. 

Come dicevo ultimamente questo mi porta ad entrare al super quasi tutti i giorni e per me, costantemente in lotta contro il tempo e con i minuti contati, è diventata una situazione pesante e difficilmente gestibile. Per questo ho deciso di stilare un menù settimanale. 


venerdì 27 settembre 2013

Quando i grandi erano piccoli - Silvia Teodosi

Nell'ormai ex-asilo di Sofia (ora diventato asilo di Emma) è consuetudine che i bambini dell'ultimo anno facciano un regalo "d'addio" alla scuola.

Tanti sono stati i suggerimenti ma alla fine noi genitori abbiamo deciso di regalare dei libri. 

Quando si parla di libri mi si drizzano subito le orecchie e così mi sono offerta e così ho stilato una lista. 

Tra i titoli scelti c'era anche un libro che Sofia ha amato da subito: Quando i grandi erano piccoli di Silvia Teodosi (la stessa autrice di Mentre la mamma è al lavoro). 

Quante volte i vostri piccoli chiedono a voi o ai nonni: Mi racconti di quando eri piccolo? 

Sofia lo chiede di continuo sia a me che ai suoi nonni (poi lei è fortunata perchè ha anche una nonna BIS)! 

Quando abbiamo iniziato a leggere il libro i suoi occhi si sono illuminati! 


Marta e Giovanni, in visita dai nonni, colgono l'occasione per sfogliare un vecchio album di fotografie e hanno modo di vedere come si vestivano i nonni, o dove facevano il bagnetto, come era la scuola quando erano piccoli ...

o come faceva la spesa la nonna ... (che differenza con le corse che fa la mamma oggi fra le corsie del supermercato!)






o com'erano le vacanze al mare ...


























cogliendo l'occasione di commentare la stessa situazione (nella pagina sinistra) trent'anni dopo mettendo in risalto le differenze dovute al passare degli anni. 

Un bellissimo libro, che consiglio di cuore, che fa capire ai bambini che anche gli adulti di oggi sono stati piccoli e hanno vissuto le loro stesse esperienze, anche se in modo un po' diverso. 

Il libro poi, proprio per il suo tema, favorisce e sollecita il racconto e lo scambio intergenerazionale, arricchendo il bambino di ricordi preziosi che lo faranno sentire parte della "memoria" di famiglia: viene naturale infatti andare a prendere il "proprio" album di famiglia e a sfogliarlo! 


********

Quando i grandi erano piccoli
Silvia Teodosi
Gradozeroedizioni 

Adatto dai 4 anni

NOTA: Per comprare i libri contattate direttamente Gradozeroedizioni. Le opzioni sono varie e tutte hanno le spese di spedizioni incluse! 


Con questo post partecipo al Venerdì del Libro di Homemademamma


Buon weekend a tutti!!! 

mercoledì 25 settembre 2013

Ricette d'Autunno: Vellutata di zucca e porri

Lo so, la temperatura di questi giorni non ha niente di autunnale ma quando ho visto le prime zucche in bella mostra la mia mente è corsa subito a pensare alle deliziose ricettine che avrei potuto preparare e avevo già l'acquolina in bocca! 

Devo dire che noi ADORIAMO la zucca!

Ieri sera quindi ho preparato la nostra prima vellutata della stagione che non è altro che una variazione della vellutata di porri e patate di cui vi avevo parlato qui





La preparazione è veloce e facilissima quindi anche adatta da preparare all'ultimo minuto (sempre che la zucca sia già pronta però, altrimenti ci impiegherete un po' di più!). 



Ingredienti per 4

1 porro grande o 2 piccoli
2 patate
metà zucca di medie dimensioni
una noce di burro 
sale q. basta
mezzo bicchiere di latte
qualche foglia di salvia

tagliate il porro a rondelle e fate rosolare nel burro per qualche minuto

aggiungete il latte e lasciare cucinare ancora qualche minuto 

tagliate le patate e mettetele nella pentola assieme al porro

aggiungete la zucca tagliata a quadrettoni

coprite con acqua fino al livello degli ingredienti (non oltre) e salate

fate cucinare per 20 minuti circa e frullate tutto con il minipimer.

Insaporite il tutto, se vi piace, con pizzico di pepe. 

Servite con abbondante grana e crostini!


Buon appetito e buon inizio autunno! 

lunedì 23 settembre 2013

Settembre: parola d’ordine: organizzazione

Sarà che siamo tornati domenica pomeriggio e lunedì mattina avevo già iniziato a lavorare senza nemmeno aver il tempo di capire che le ferie erano finite, sarà che, appunto, la casa è a tutt’oggi ancora sottosopra, con valigie aperte e vestiti, costumi e asciugamani sparsi ovunque, sarà che il poco tempo che ho a disposizione lo vorrei passare tranquilla ma ieri ho realizzato che ho bisogno di più organizzazione.

Questo è il motto di settembre. Di questo settembre 2013.

Basta perdere tempo in cosa inutili.

- La primissima cosa che cercherò di eseguire alla lettera è il metodo Flylady. Mi ero iscritta a Marzo ma non sono mai riuscita a mettere in atto i baby step. Ora invece è giunto il momento. Sono decisa. Ho l’incazzatura giusta per andare avanti. Qualcosa deve cambiare. Non posso avere sempre la casa in disordine e io perennemente affaccendata a sistemare. (ho ben altro da fare a casa!)

- La seconda cosa che farò è programmare un menù settimanale. 
Risparmierò il tempo di: decidere ogni giorno alle 17 che cosa devo fare per la sera stessa, andare al super quasi ogni giorno per prendere quello che manca per mettere qualcosa sotto i denti e non morire di fame. Se poi cucino qualcosa che può essere congelato devo preparare un po’ di più per poterlo poi metterlo in tavola la settimana successiva.

- Devo sforzarmi di alzarmi un po’ prima al mattino 1. per portare le bimbe a scuola puntuali 2. per arrivare io stessa puntuale al lavoro di modo di non dovere recuperare oltre il mio orario di lavoro. La mezz'ora guadagnata è preziosissima!

- devo organizzarmi per stirare 2 e solo 2 sere a settimana senza però che i panni si accumulino troppo.

- avendo più tempo riuscirò (ne sono abb. convinta): 1. ad essere più presente nel mio e nei vostri blog!!!!!!!! 2. a dedicare più tempo alle bimbe 3. a ritagliare un po' di tempo per i nuovi progetti che mi frullano per la testa 

Questo non è una lista di buoni propositi. Questa è proprio un piano di battaglia!

Ah, dimenticavo! Ben tornati e buon settembre a tutti!

*************

Questo post l'avevo scritto ad inizio settembre, ma era rimasto in bozza. 

Nel frattempo è successo un po' di tutto, e io mi sono arenata. Ora sembra che le cose si stiano sistemando, ora che le preoccupazioni e i pensieri sono meno assillanti, riemerge la mia voglia di riprendere il piano di battaglia! 

E ora pubblico il post, altrimenti di questo passo arriva Natale! ;-) 

ben-ritrovati a tutti! 

ps. ma voi, come state affrontando settembre? 


martedì 9 luglio 2013

Una bella novità

Nell'ultimo mese il tempo è stato tiranno. 


Le mie giornate dovrebbero dilatarsi e invece sembrano comprimersi. 

Sono state settimane di giornate belle, ma anche tristi, alcune complicate, altre semplicemente stanche. 
Giornate anche sempre più dedicate al lavoro (e ai viaggi di lavoro), lavoro che richiede sempre più (presenza, impegno, energia) anche se di lavoro ce n’è sempre meno.  
Giornate di novità, belle e brutte, di tanta tristezza e lacrime. 
Lacrime al pensiero di non poter più coccolare, a breve, la mia cagnolina.
Lacrime per tante brutte cose successe ultimamente che mi hanno colpito non in prima persona ma a causa delle quali ho sentito ugualmente il dolore penetrare il cuore e lo stomaco.
Lacrime versate l'ultimo giorno di scuola materna di Sofia, lacrime alla consegna del diploma dell'asilo nido di Emma. 
Ma è stato un periodo anche di belle novità: di nuovi colori alle pareti e nuovi luccichii non solo negli occhi. Di giornate dedicate a servizi fotografici, alla preparazione dell’album ricordo da regalare alla maestra, alla scelta dei libri da donare alla scuola. Di impegni, di colloqui con la maestra della scuola materna e con le maestre della nuova scuola e di psicomotricità.

E’ un periodo un po’ così, ricco di emozioni, intenso e soprattutto incasinato, in cui a stento sono riuscita a stare davanti al pc per più di 5 minuti. 

Però, però ... il blog mi è mancato. Mi siete mancate voi, mi è mancato il confronto, le chiacchiere... 

Come avevo già detto quando rimango lontana troppo tempo dal blog mi sento sempre un po' in colpa e cerco comunque d'essere presente in un modo o nell'altro però davvero nell'ultimo mese l'ispirazione era sotto i tacchi. 

E così, quando Roberta mi ha proposto una collaborazione non ho saputo resistere e nonostante tutto, in una rincorsa contro il tempo, ho detto si

Roby l'ho "conosciuta" ormai anni fa, e subito è scattata una simpatia reciproca e non poteva essere altrimenti visto le due grandi passioni che abbiamo in comune: la fotografia e i viaggi (oltre ad una figlia con lo stesso nome e ... eh si, essere nate lo stesso giorno!). 

Questa è la mia primissima collaborazione e sono così emozionata!!! 

Vi ho incuriosito abbastanza?

Allora andate a leggervi la mia intervista nel suo nuovissimo blog qui e il mio primissimo guest post qui

Di come fotografare i bambini ne avevo già parlato l'anno scorso sul mio blog di fotografia ma questo post è specifico per le fotografie dei vostri bimbi al mare quindi proprio adatto a questo periodo dell'anno. 

Spero vi siano utili durante la prossima vacanza! fatemi sapere! 

baci a tutti! 



sabato 25 maggio 2013

Venezia - Stano Dusik

Oggi presento un altro libro per bambini dedicato a Venezia: Venezia di Stano Dusik.



Stano Dusik, illustratore polacco pluri-premiato per le sue illustrazioni per bambini, ci regala una Venezia sognante e quasi impalpabile. 



Le pagine si aprono e si duplicano rivelando tradizioni e segreti, curiosità sulle "baute" e le "paline". 

martedì 21 maggio 2013

Torta Trilli {ricoperta di pasta di zucchero}

torta TRILLI in pasta di zucchero
Quest'anno non volevo rinunciare a fare la torta come avevo fatto l'anno scorso.

E non volevo che, facendo qualcosa di diverso, Sofia si sentisse meno importante di Emma (mamme di fratelli che soppesano anche l'acqua versata nel bicchiere, mi capite, vero?).

Ma al contempo non volevo "dedicarci" troppo tempo, perchè dovevo già preparare tutto il buffet e organizzare la festa fuori casa. 


Insomma volevo una torta che fosse BUONA, d’effetto ma NON troppo complicata o laboriosa.

venerdì 17 maggio 2013

Questa è Venezia - Miroslav Sasek



Adoro Venezia.
Mio nonno era veneziano doc.



Quindi un po’ veneziana lo sono anch’io.



Adoro perdermi per le calli, quelle meno turistiche, quelle meno conosciute.

Adoro guardare i riflessi dorati del sole che giocano con l’acqua.



Ho studiato anni a Venezia e all'epoca, già ormai sono passati davvero tanti anni, andavo a lezione con il naso all'insù per non perdermi neppure un particolare dei Palazzi, e spesso entravo nelle chiese per ammirare un Tiziano o un Canaletto. 



Purtroppo a Venezia ci andiamo poco. Anzi, peggio. Da quando è nata Sofia non c’ho più messo piede.


Vuoi che quando andavo a trovare mia nonna a Venezia alla fine non c’era tempo per fare un piccolo salto in città, vuoi che le bambine non camminano ancora così tanto da passare una giornata intera a Venezia.



Però ho deciso, non appena il tempo, per ora inclemente, si rimette, a Venezia ci andiamo di sicuro.



Intanto per preparare Sofia a questa città unica al mondo sfogliamo libri. 



Il primo che mi sento di consigliarvi è Questa è Venezia di Miroslav Sasek.




Miroslav Sasek, illustratore ceco diventato famoso per la serie "This is" (guide dedicate alle grandi città del mondo) è bravo ad evocare l’atmosfera magica e romantica che solo questa città riesce a sprigionare.
















martedì 14 maggio 2013

Festa a tema Trilli {Tinkerbell Party}


L’idea iniziale per i 6 anni di Sofia era una festa a tema fatine ma non riuscivamo a trovare delle fatine che ci piacessero, poi pensandoci bene ... Trilli, mamma, è una fatina!!! 

E tema Trilli fu!


festa compleanno a tema TRILLY, Tinkerbell Party

Questa volta mi sono organizzata per tempo e non mi sono trovata con l’acqua alla gola come al solito!

Per prima cosa ho iniziato a preparare i cupcake toppers di Trilli e gli inviti. Il passo successivo è stato il festone di compleanno e i bigliettini di ringraziamento (tutto realizzato con Photoshop, poi stampato e ritagliato).

Gli addobbi (tovaglia, tovaglioli, forchette, palloncini, fiorellini di carta, vasetti ecc.) erano tutti rigorosamente verde acido e lilla. 

giovedì 9 maggio 2013

Il mondo è bello {ma a volte anche no} perché è vario





Mamma x: Ma davvero leggi la storia della buonanotte tuuuutte le sere?

Mamma S: Si certo. Ho abituato Sofia fin da piccola e ora anche Emma vuole leggere la favola della buonanotte. Mi piace aver trasmesso questa bella abitudine. L’unico problema, se così vogliamo chiamarlo, è che spesso devo leggere qualcosa adatto alla più piccola e poi un altro libro adatto alla più grande.

Mamma x: ah no no, per fortuna io non gli ho dato questa abitudine! sai che rottura di pa@@e?

[Mamma y: già, per fortuna ... ]

********

martedì 7 maggio 2013

Giorno per giorno #5


Domenica scorsa a casa dei nonni io e Sofia abbiamo visto una fila lunghissima di bruchi. Io non avevo mai visto una cosa del genere tanto che non sapevo proprio come spiegarle cosa fossero e come facessero a mettersi tutti in fila indiana in modo perfetto.

Di primo acchito poi avevamo addirittura pensato fosse una corda buttata là!

Facendo qualche ricerca abbiamo scoperto che i bruchi in questione si chiamano processionarie e quando in primavera vanno a deporre le uova si muovono, appunto in processione.

Al pomeriggio Sofia esclama: Sai sai questa mattina io e la mamma abbiamo visto una comunione di bruchi!

****************

sabato 4 maggio 2013

Fai la nanna senza lacrime – Elizabeth Pantley

A parte i primi mesi di vita Emma è sempre stata un po’ birichina di notte. L’estate del 2011 sono arrivata ad allattarla anche 8-9 volte per notte, più di 1 volta all’ora. Avete presente gli occhi crepati che vedete nei personaggi dei cartoni animati? Ecco, io ero così.



Avevo bisogno di una soluzione.

Per prima cosa ho cercato, disperatamente, di farle accettare il biberon. Ero sicura d’avere meno latte alla sera e quindi di notte si svegliava “per fame” che non riusciva a soddisfare. Emma mangiava già la sua pappa alla sera ma non è mai stata un gran mangiona. Ma lei del bibe non ne voleva sapere. Se beveva 20 ml era già tanto.



Insomma sono arrivata a Settembre (2011) un po’ sul disperato, visto che ho ricominciato a lavorare proprio a metà mese.


Un pomeriggio di inizio Settembre Emma e Sofia stavano riposando, la casa era immersa nel silenzio e io ero davanti al Mac. Comincio a sentire un pianto disperato di un bambino in lontananza. Ho pensato d’avere le allucinazioni. Il pianto è durato 1 h e 35 minuti. Non riuscivo a capacitarmi, “vuoi vedere che sento pianti di bambino nella mia testa?” mi sono detta.

giovedì 2 maggio 2013

50 cose da fare prima dei dodici anni


Siamo tutti d’accordo che i nostri bimbi, nativi digitali, passano troppe ore davanti a pc e televisione e troppo poche all'aperto.

Anche noi per es. che viviamo praticamente in campagna abitiamo in un appartamento piccino piccò, quindi l’erba e gli alberi Sofia e Emma li vedono dai nonni e ai giardinetti. Se siamo a casa stanno in casa.

Questa mattina, in macchina verso il lavoro, ho sentito una notizia che mi ha incuriosito.
“La National Trust ha aggiornato la lista delle 50 cose da fare prima degli 11 anni e ¾”.
Che???? Mi sono detta.

Allora mi sono informata un po’.

Il National Trust è una fondazione britannica nata nel 1895 con lo scopo di difendere i luoghi storici e gli spazi verdi del Regno Unito. L’anno scorso ha commissionato una ricerca sulle abitudini dei bambini fino ai dodici anni, da cui è emerso che gran parte di loro passa quasi tutto il tempo seduto davanti alla tv o a giocare coi videogiochi: meno di un bambino su dieci gioca regolarmente in luoghi aperti – erano uno su due nella generazione precedente – un terzo non si è mai arrampicato su un albero e non sa andare in bici, e i bambini portati in ospedale per essere caduti dal letto sono tre volte di più di quelli caduti da un albero.

martedì 23 aprile 2013

Tiramisù con oro saiwa (o Petit Pavesi) [Cucinare con i bambini]




Volete fare un dolce speciale per la festa della mamma? siete invitati a casa d'amici e volete portare un manicaretto fatto da voi e per il quale i vostri amici vi loderanno all'infinito? Avete un compleanno che si avvicina e volete stupire voi stesse?

Ecco la ricetta di un tiramisù che fa al caso vostro! 

Semplice ma buonissimo. Da leccarsi i baffi! 

Era davvero da tanto tempo che non lo facevo e l'occasione è stata la recente festa di compleanno di Sofia. Il dolce importante era a base di pan di spagna quindi il secondo dolce volevo fosse semplice e si potesse poi anche congelare in freezer in modo tale da poterlo preparare con largo anticipo. 

Mai scelta fu più azzeccata! 

sabato 20 aprile 2013

Le pulcette in giardino - Beatrice Alemagna


Sapete quanto amiamo le pulcette di Beatrice Alemagna e ovviamente non potevamo perderci il sequel de Nel Paese delle Pulcette ... 


In questo nuovo libro le pulcette  ormai si conoscono bene e giocano sempre assieme. 

Ma un giorno la pulcetta grassa sbotta che è stufa di vedere sempre e solo le solite facce! Tutte assieme allora decidono di uscire dal vecchio materasso in fondo al giardino ad esplorare il mondo e a conoscere nuovi amici. 

Rosicchiando un po' di lana di qua e di là le pulcette riescono ad uscire dal materasso e ad arrivare nel bel mezzo del giardino. Il sole splende, i fiori sono profumati e le pulcette saltellano nell'erba alta.

Le pulcette sono felici ed entusiaste. 

venerdì 12 aprile 2013

Gisella pipistrella - Jeanne Willis, Tony Ross



I cuccioli della savana hanno di cui chiacchierare. 

Da poco è arrivata una nuova pipistrellina di nome Gisella e secondo loro è un matta. Dice cose strane, sciocche, incomprensibili, tipo che l'ombrello ripara i piedi ... ma quando mai?!?

Decidono di parlarne con il Saggio Gufo e questo decide di porre delle domande a Gisella per cercare di capire cosa intendessero i cuccioli della savana.  

Alla prima domanda Com’è fatta una montagna? Gisella risponde: semplice la parte larga è in alto e quella più appuntita in basso! 

giovedì 11 aprile 2013

Hotel Rosa dei Venti - Tellaro – Famiglie! Attenzione alle offerte in coupon


La settimana scorsa ha acquistato il mio primo coupon di viaggi presso Groupon.



Prima d'acquistare ho controllato le recensioni su Tripadvisor ed erano positive quindi ho acquistato 2 notti con cena.

Il coupon era per 2 persone ma nelle condizioni era specificato:

Numero massimo di persone per camera: 2 adulti, 2 bambini/adulti e un neonato in culla
+
Persona extra in camera: 10 € a notte per bambini da 4 a 6 anni non compiuti (nel letto dei 2 adulti); 15 € a notte per bambini da 4 a 6 anni non compiuti (in letto extra, colazione inclusa); 20 € a notte per adulti e bambini dai 6 anni in su (in letto extra, colazione inclusa)
Culla: 15 € a notte per bambini fino a 4 anni non compiuti

giovedì 4 aprile 2013

6 anni

A te,

piccolo grande AMORE mio 

A te, 

dolce, sensibile e coccolona 

A te, 

testarda, forte e coraggiosa,

A te, 

curiosa e assetata di sapere,

A te, 

che ogni giorno porti il fardello di sorella più maggiore

A te, 

piccolo immenso tesoro

AUGURO TUTTO IL BENE DEL MONDO! 

ti voglio bene

La tua mamma

martedì 2 aprile 2013

Giornata Mondiale della Consapevolezza dell´Autismo 2013

Oggi è stata la Giornata mondiale dedicata all'Autismo. 



Una malattia ancora poco conosciuta che però è molto più comune di quanto si pensi. 

Non posso scrivere molto di più perchè non ne ho nessuna competenza o esperienza in merito. 

Vi lascio qualche link, per capire, per approfondire, per entrare in famiglie che raccontano la propria vita con questo e altri disturbi correlati all'autismo. 

Perchè conoscere significa capire e non avere paura, della malattia e del diverso.

Caralilli: la sua Monella ha un sorriso contagioso, uno sguardo dolce e tanti boccoli. E' bella e, anche se non si direbbe, soffre del disturbo pervasivo dello sviluppo, un disturbo che rientra nella spettro autistico. Qui leggete la sua intervista, illuminante per chi magari sta entrando in questo tunnel o chi vi è dentro e non sa da che parte aggrapparsi. Parole di speranza e di coraggio di una mamma forte che non si lascia abbattere dallo sconforto. 

Cuoredimamma: bellissimo blog, purtroppo non aggiornato, che poco prima di interrompersi racconta l'incontro con la sindrome di Asperger. Auguro ogni mondo di bene ad Annalisa e alla sua famiglia! 

Spazioasperger: il sito dedicato alla sindrome di Asperger.

Ilfattoquotidiano, Lastampa: un po' sull'autismo 


Libro consigliato: Se ti abbraccio non avere paura di Fulvio Ervas. 

Qui il sito di Andrea Antonello. 


Autismo, imparare a conoscerlo per non avere paura. 



LinkWithin

Related Posts with Thumbnails