giovedì 31 gennaio 2013

Liberiamo una ricetta: Vellutata di porri e patate

Oggi si libera una ricetta!





Una ricetta che mi sta a cuore è uno dei piatti che va per la maggiore ultimamente. 

Tutti in casa amiamo minestre, minestrone e zuppe ma questa ci mette davvero tutti d'accordo. Pure Emma, che non è una mangiona e spesso per riuscire a farla mangiare un po' di più devo imboccarla, la spazzola da sola! 

Quando la prepariamo addobbiamo la tavola con la tovaglia pulita, il servizio di piatti nuovo, le rendiamo onore e ce la gustiamo con calma.

Questa era anche la vellutata che mia mamma preparava, e prepara tutt'ora, la vigilia di Natale. Non so perché ma la faceva solo quella sera quindi anche per questo è speciale! 

Spero sia uno di quei piatti che le mie bimbe ricorderanno come una delle ricette della loro infanzia...  




Ingredienti per 4

1 porro grande o 2 piccoli
3/4 patate a seconda della grandezza
una noce di burro
sale q. basta
mezzo bicchiere di latte

tagliate il porro a rondelle e fate rosolare nel burro per qualche minuto

aggiungete il latte e lasciare cucinare ancora qualche minuto 

tagliate le patate e mettetele nella pentola assieme al porro

coprite con acqua fino al livello degli ingredienti (non oltre) e salate

fate cucinare per 20 minuti circa

dopodichè frullate tutto con il minipimer.

Servite con abbondante grana e crostini!


Noi l'adoriamo quindi la liberiamo con piacere!



Le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Questa ricetta la regalo a chi legge. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: per questo la lascio liberamente andare per il web

6 commenti:

  1. La provo sicuramente!! Grazie

    RispondiElimina
  2. Ohhh magari piacesse anche a quella rompina di Agata, farla mangiare a volte è un vero e proprio incubo.... proverò, sicuramente il marito apprezzerà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Simona guarda nn mi dire! Sofia ha sempre mangiato di tutto (verdure e pesce compresi) e con appetito ... Con Emma è sempre un terno all''otto, un giorno mangia e due no... :-(
      A volte sono davvero esaurita e alla fine le do un bibe di latte perchè altrimenti si sveglia la notte che ha fame!!!! Ma ti pare?!!
      Baci :-)

      Elimina
  3. Io amo le vellutate!
    Ammetto, però, che mi faccio aiutare dal mitico Bimby (gentilmente preso in prestito a mia mamma!) nella preparazione. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bimby...un sogno!!!!
      Ma è davvero un mago in cucina a cui difficilmente poi si rinuncia?

      Elimina

Il tuo commento è prezioso per me, grazie per aver trovato il tempo per fermarti e condividere il tuo pensiero!

*** Ai post un po' datati ho applicato la moderazione altrimenti, con la testa che mi ritrovo, i commenti rimarrebbero nel limbo!***




LinkWithin

Related Posts with Thumbnails